Rock Impressions

Aura - A Different View From the Same Side

AURA - A Different View From the Same Side
My Kingdom Music
Distribuzione italiana: Masterpiece
Genere: Prog Metal
Support: CD - 2008

Gruppi italiani crescono. Non facile oggidì applicarsi nel prog-metal, materia oggetto d’analisi e di studio da parte di troppi allievi della consolidata scuola dreamtheateriana, maggior merito agli Aura adunque, essendo i nostri quattro connazionali riusciti nell’intento di confezionare un disco maturo e personale, pur coi limiti riconosciuti del genere. Sarà per un gusto del tutto peculiare che altre formazioni italiche possiedono (vedi Astante Syriaca tra gli ultimi campioni), ma è evidente che il seme gettato dai progenitori dei settanta ha dato i suoi cospicui frutti.

“A different view from the same side” richiede attenzione, non tutti gli ascoltatori, troppo spesso distratti da prodotti usa-e-getta che in ambito artistico non dovrebbero nemmen vedere la luce, potranno compiacersi delle mille sfumature, dei passaggi ora delicati ora imperiosi, degli splendidi panorami sonori descritti in queste lunghe tracce (una delle quali, la title-track, strumentale e divisa in due tronconi), ma la bellezza è dono che va accolto con consapevolezza, e certo Giovanni Trotta (splendido vocalist, ce ne sono pochi così nella penisola, oltrecchè preciso drummer), Francesco Di Verniere (tastiere), Diego Corini (chitarre) ed Angelo Cerquaglia (basso) ne sono consapevoli, essendo musicisti attenti, preparatissimi e dotati di rare capacità espressive.

Plauso incondizionato ad un lavoro che non risente di cadute di tono e che si mantiene costantemente su d’un livello di assoluta eccellenza. AM


Indietro alla sezione A

 

Ricerca personalizzata

| Home | Articoli | Interviste | Recensioni | News | Links | Chi siamo | Rock Not Roll | Live | FTC | MySpace | Born Again |