Rock Impressions
Prog Awards - Web World Awards dedicated to Progressive RockFeed The Cause Prog Awards - Web World Awards dedicated to Progressive Rock


ROCK IMPRESSIONS
un sito di informazione musicale.

Potete trovare recensioni, interviste, gruppi del passato, materiale raro, molto raro e non…

Rock Impressions NON è una webzine!!! E un sito per "curiosi" (non per super esperti), che desidera offrire un modesto contributo a chi, come noi, possiede una sfrenata passione per la musica. Questo sito realizzato molto artigianalmente nei pochi spazi di tempo che riusciamo a dedicargli, per cui molti aspetti lasciano a desiderare, siate comprensivi!

In realt questo sito un atto damore per larte che ha cambiato la nostra vita e la nostra maggior ambizione di ricevere anche una sola e-mail, da qualcuno di voi, che ci ringrazia per avergli fatto conoscere almeno un buon disco.

Buona lettura!

If you want to help Rock Impressions to survive, please:


I nostri banner:


e il link: http://www.rock-impressions.com/


L'indirizzo per inviarci del materiale è il seguente:
The address for sending us some material is:

Rock Impressions
c/o Giancarlo Bolther
Casella Postale 56
46041 ASOLA (MN)
ITALIA


Salim Ghazi Saeedi


born in 1981, is an Iranian composer and guitarist in variety of genres ranging from progressive metal and jazz fusion to avant-garde classical chamber and Rock in Opposition.

He began self-teaching guitar in 1999. He has published albums in the band Arashk and also as a one-man-band in which he played the roles of composer, guitarist, keyboard player, drums arranger, mixing engineer and producer.

His style has been mostly compared to King Crimson, Univers Zero and the entire Belgian chamber rock scene. www.salimworld.com

Salim also runs Art Rockin' Magazine www.artrockin.com
.
Antonello Cresti (AC)

Antonello Cresti è saggista, compositore ed organizzatore culturale.
Si è laureato con lode in Scienze dello Spettacolo presso l’Università di Firenze. Si interessa da anni alla cultura britannica, soprattutto nelle sue espressioni tradizionali e underground. . È stato definito da Timothy Biles (saggista e reverendo della Church of England) “la voce mediterranea della Vecchia Inghilterra”. È autore o coautore dei saggi: "Fish and chips e UK on acid" (Jubal), "L’immaginazione al podere" (Stampa Alternativa), "Sangue e acciaio" (Noctua), "Fairest Isle - L'epopea dell'electric folk britannico" e "Lucifer over London - Industrial, folk apocalittico e controculture radicali in Inghilterra" (Aereostella) e "Come to the Sabbat - I suoni e le idee della Britannia esoterica" (Tsunami). Con Nihil Project ha pubblicato tre apprezzati CD musicali. Dal 2009 condivide la direzione artistica del festival “Britmania”; sempre nello stesso anno per particolari benemerenze in ambito culturale è stato candidato al consiglio comunale di Firenze, da indipendente.
Antonello Cresti
È nato il 30 Aprile, giorno della Walpurgisnacht, la notte delle streghe…

compositore, saggista, organizzatore culturale, promoter
My facebook page is: http://it-it.facebook.com/antonellocresti
My youtube page is: http://www.youtube.com/user/psychoshaman80
My Flickr page is: http://www.flickr.com/photos/psychoshaman80

"COME TO THE SABBAT - I suoni e le idee della Britannia esoterica" (Tsunami Edizioni)... IL MIO NUOVO LIBRO!!!


Andrea Bertamino
(ABe)

Dopo anni passati a (cercare di) imparare il pianoforte, all'età di 14 anni (era il 1980) il cugino di un mio compagno di classe mi fa scoprire Kiss, Whitesnake, Rainbow, Led Zeppelin e Deep Purple e da lì non mi sono più fermato. Ho avuto la fortuna di crescere coniugando la riscoperta delle basi dell'hard rock (oltre ai citati DP e LZ ho aggiunto Uriah Heep, Bad Company, Free, Jethro Tull, etc) con l'esplosione della NWOBHM (Iron Maiden, Def Leppard, Saxon, Angelwitch tanto per citare i nomi principali). Ma fondamentalmente i miei ascolti divennero presto dedicati a Journey, Foreigner, Night Ranger, Meat Loaf, quindi in ordine sparso cito Bon Jovi, Guns N Roses, Europe, Dokken, Ratt, Heaven's Edge, Steelheart, Loverboy, Damn Yankees, Marillion, etc., senza dimenticare Pink Floyd, Rolling Stones, Queen, David Bowie, Yes, Genesis.

Col passare degli anni la curiosità mi ha spinto a cercare artisti meno noti al grande pubblico come Sweet Comfort Band, Steeplechase, Starcastle, una lista troppo lunga e qui tediosa da elencare.

Dal 1992 cominciai a scrivere per FLASH spaziando dal progressive rock alla sezione Class & Melody, sino a ritagliare uno spazio (quasi) mensile per le bands indipendenti che cercavano di farsi conoscere e di allargare la cerchia di potenziali ascoltatori. Ancora oggi collaboro con la gloriosa rivista, finita attualmente solo sul web.
Per anni ho suonato le tastiere in gruppi genovesi proponendo sia covers di Richard Marx, Yes, Rush, Marillion, Nelson, Whitesnake, Tyketto, Gino Vannelli e molti altri, cominciando a comporre brani propri. Dopo vari vicissitudini, con quattro amici siamo riusciti a concentrarci su materiale nostro che cercava di mescolare Hard Rock e Progressive Rock con una particolare attenzione alla melodia. Eravamo riusciti anche ad interessare l'Underground Symphony, ma l'età avanzava e cominciammo a sposarci e ad avere figli, oltre al tempo che si doveva dedicare al lavoro. Così, senza mai dirci addio, ad un certo punto abbiamo smesso semplicemente e tacitamente di vederci. Chissà se un giorno riuscirò a completare e a trasporre su cd quello che avevamo elaborato, non fosse altro che per ricordare un periodo molto impegnato ed impegnativo dedicato alla musica.

Attualmente il mio più grosso obiettivo è quello di tenere i miei due figli alla larga da ciò che ascoltano i loro coetanei e farli innamorare del ROCK nelle sue multiformi sembianze.
Stay Hungry, Stay Rockers!!!

e-mail: aorwebsite[at]email[dot]it


   
Ilaria Rebecchi (IR)

Nata a Vicenza il 13 Giugno 1981, laureata in Scienze dei Beni Culturali, con indirizzo in Musica, Cinema, Televisione e Teatro, vivo tra Milano, Roma e Vicenza. Sono una scrittrice - sceneggiatrice - attrice.

Scrivo romanzi da circa 10 anni ormai, tutti riguardanti rapporti interpersonali, vicende amorose, sociali e lavorative di giovani-non più troppo giovani dai 20 ai 40 anni. Amo l'arte in tutte le sue forme, e chi ne fa la propria bandiera, a discapito di mode e denaro. Amo parlare di tutto e confrontarmi con chi è uguale o opposto a me.
Ilaria Rebecchi
Ho lavorato per anni in varie gallerie d'arte contemporanea, occupandomi di critiche, ricerca artisti e organizzazione di esposizioni, finchè un bel giorno mi sono stufata di essere troppo vincolata, ed ora sono free lance, magari meno ricca ma sicuramente più felice e creativa.

Ho studiato tecniche teatrali, cinematografiche e recitative per diversi anni, recitare mi avvicina alla parte più misteriosa e nascosta di me, e mi permette di psicanalizzare me stessa e conoscere più a fondo personalità differenti dalla mia. Scrivere e recitare sono parti inscindibili di uno stesso involucro!

Amo musica, cinema e letteratura in ogni forma, e chi se ne occupa visceralmente credendoci e non smettendo mai.

Nella mia vita mia vita la musica regna sovrana, tutta, ma il mio cuore è di: Queen, U2, The Cure, Radiohead, Muse, Incubus, The Clash, Tool, Rolling Stones, Pink Floyd, Patti Smith, Pearl Jam, The Killers, Thrice, Dufresne, Marlene Kuntz, Afterhours, Green Day, Subsonica, Lacuna Coil, Cristina Donà, Lifehouse, Snow Patrol, Frank Zappa, Damien Rice, Nirvana, Guns'n'Roses, Him, Franz Ferdinand, Lou Reed, Sex Pistols, Motorhead, Sting, System of a Down, The Hives, Interpol, Cat Power, A Perfect Circle........

Ma fortunatamente sono curiosa e adoro ascoltare, leggere e vedere un pò d'ogni genere!

"Noi siamo fatti della stessa materia dei sogni e la nostra piccola vita è come avvolta da un sonno" ("La Tempesta", William Shakespeare).

Giancarlo Bolther
(GB)

Sono un appassionato dell’Hard Rock degli anni ’70, del Prog e della musica Dark, ma non sono un nostalgico e mi piace ascoltare anche generi diversi: dalla musica celtica al funky metal, dal country blues al punk, senza tralasciare il jazz rock, i grandi classici (Mozart su tutti) e la musica etnica. Ho comprato i miei primi dischi all'inizio degli anni '80 e da allora non ho più smesso.

Nell'87 ho realizzato alcuni lavori grafici per "Opera IV" di Paul Chain e dal ‘98 al 2008 (anno in cui sono terminate le pubblicazioni) ho collaborato con il mensile FLASH (ora esiste solo il sito Flash Forward). In seguito ho pubblicato degli articoli anche su METAL SHOCK, ANDROMEDA e CLASSIX! e questo sito nasce da queste collaborazioni. Ovviamente gli articoli e le recensioni che metto nel sito possono differire da quelle pubblicate, perché spesso gli articoli vengoni aggiustati e limati dal redattore del giornale. Qui, purtroppo, vi beccherete le versioni "crude".

Da ottobre 2016 ho iniziato a collaborare con la storica testata Rockerilla.

A proposito di curiosità... il primo articolo che ho scritto per Flash è stato sui Blue Oyster Cult, la mia grande passione. A distanza di dieci anni esatti la rivista JAM mi ha commissionato un articolo su di loro, che che è stato pubblicato nel numero di dicembre 2008, una felice coincidenza!

e-mail: gbolther - at - rock-impressions - dot - com

Intervista su Musical News


Massimo Salari (MS)
(nd GB è il bastone della mia vecchiaia)

La vita è piena di emozioni, la musica è una di quelle più forti.
Ho quarantaquattro anni e sin da piccolo seguo la musica. Il mio primo acquisto discografico è stato “Profondo Rosso” dei Goblin, ma tranquilli, non sono un sanguinario!
Cresco come collezionista, amo i picture disk, le edizioni limitate, gli LP gatefuld e tutto quello che fa di un disco un oggetto unico ed inimitabile (altro che download!)
Amo principalmente il Progressive Rock e l’Heavy Metal ma ascolto veramente di tutto, dal Rock al jazz passando pure per il Reagge , la Psichedelica, l’elettronica e la classica.
La musica per la mente la preferisco a quella per il corpo, cerco sempre emozioni nuove e arriccio il naso davanti a chi non vuole evolversi o che non vuole provare nuove soluzioni. Ma sono anche molto comprensivo e tollerante, fa parte del mio essere….

Ho collaborato con ANDROMEDA di Gianni Della Cioppa e saltuariamente con il mensile ROCK HARD. Sono passato nella rivista mensile Flash ed ho collaborato con diversi siti web. Faccio parte della giuria dei Progawards, premi che si danno agli artisti che suonano Progressive Rock.

In questo viaggio assieme alla famiglia di Rock Impressions mi sento di dare tutte le mie sensazioni, sinceramente, come è nel mio carattere e senza freni. La musica fatta come si deve riesce a farmi anche piangere, per cui “Impressioni Rock” è il posto giusto.
Ringrazio Giancarlo per avermi accolto e a chi legge queste poche righe faccio un encomio per gli ottimi gusti musicali!

A parte gli scherzi, BUONA LETTURA. Open Mind!

e-mail: salari[at]interfree[dot]it

Salari Massimo e Bolther Giancarlo
Massimo e Giancarlo "catturati" in uno dei rari momenti di relax!

Michele Maestrini
(MM)
(nd GB co-fondatore di Rock Impressions attualmente ritiratosi per impegni di lavoro)

Sono un grande appassionato di rock progressivo ed il mio piccolo contributo a questo sito sarà quindi indirizzato quasi esclusivamente a questo genere.

I miei generi preferiti sono prevalentemente il Prog sinfonico e il Canterbury anche se amo ascoltare qualsiasi forma musicale “avventurosa”, dallo Zeuhl al RIO, passando per il Jazz-rock.

Ringrazio l’amico Giancarlo che mi ha dato la possibilità di collaborare a questo sito che è principalmente una sua creatura sperando pian piano di contribuire sempre più alla sua realizzazione.


Mario Farina
(MF)
(ndGB amico di vecchia data, ha troppi impegni e collabora molto saltuariamente)

Ascolto musica metal fin dalla tenera età di otto anni.

Volevo ringraziare Giancarlo per avermi fatto scoprite in questi anni tantissimi gruppi fantastici ed aver alimentato in me la passione e la continua ricerca musicale, oltre all'opportunità di scrivere della mia (nostra) musica preferita su Rock Impressions.

Tendenzialmente mi occuperò di Heavy metal dagli anni ottanta ai giorni nostri con alcune intrusioni anche in altri lidi musicali, vista la mia completa apertura musicale e mentale (anche questo un sofferto regalo di Giancarlo).

Le mie recensioni sono sempre un po' cattive, ma sono solo il mio punto di vista, non esitate a scrivermi, ritengo molto importante il confronto con chi la pensa diversamente da me e, considerando che la coerenza è solo dei sassi, magari riuscirete anche a farmi cambiare idea :-)

Marco Parravicini
(MP)
(ndGB grande persona, attualmente è entrato in seminario e attualmente non collabora più)

Ciao a tutti!!!
Sono un grande appassionato di tutto ciò che il genio artistico-metafisico umano trasforma in manufatto sonoro, in particolare mi dedicherò all’approfondimento del mondo musicale moderno-odierno che si ispira ai valori e principi propri del cristianesimo.

Darò il mio contributo anche sul versante Nu-metal, crossover e verso le nuove frontiere tecnologico-musicali esplorate e non…

Saluto i numerosi visitatori di Rock-impressions con la speranza di poter incontrare tanti curiosi esploratori durante questo stupendo “Long musical Journey”.

Adriano "Hadrianus" Moschioni (AM)

Dal 1995 conduttore di "Symphony of silence", programma dedicato a sonorità underground in onda ogni sabato sera dalle 22.15
Emittente: Radio Onde Furlane - Udine
Frequenze: 90 FM
Bacino d'utenza: Friuli-Venezia Giulia, Veneto Orientale, Slovenia
Generi: Gothic, progressive, dark, doom... e non solo
Speciali d'approfondimento su gruppi, generi, eventi, interviste

Dal 1994 membro della redazione di Ver Sacrum, inizialmente nella sua forma cartacea, ora su web (www.versacrum.com). Recensioni, interviste, speciali. Massima interazione con Symphony of Silence.

Dal 2004 collaboratore a www.rockimpressions.com. Recensioni.

Collaborazioni saltuarie con altre fanzines (Pluvia Metalli, Vampiria...)

Pubblicati alcuni racconti (genere gothic/horrorifico) su alcune fanzines/riviste amatoriali

La musica è parte della mia vita. Non manca mai di accompagnarmi, durante la giornata, fin da piccino. Ero a tal punto curioso di ciò che ascoltavo che, ancor giuvine, inziai ad acquistare (complice mia madre, che nel suo laboratorio di sartoria non si faceva mancare la radio, erano gli anni delle prime libere!) giornali musicali, quei pochi che all'epoca riuscivo a reperire nelle edicole della mia città. Furono i Roxy Music, con un brano tratto dal loro "Manifesto" del 1979, a rapirmi e provocare la svolta definitiva. Da allora, la Musica per il sottoscritto è divenuta qualcosa di più che un semplice hobby, o la colonna sonora del mio tempo libero.

Gli anni sono trascorsi. Indubbiamente la new-wave ed il susseguente movimento dark hanno forgiato la mia sensibilità. Questione di affinità. Tutt'oggi, dopo cinque lustri o più, riesco ad emozionarmi di fronte al disco, anche al demo!, di un gruppo nuovo ispirantesi ai Sisters Of Mercy od ai The Mission e... discendenza! Ma i miei gusti nel frattempo si sono ampliati, proprio spinto da quella onnivora curiosità alla quale poco sopra mi riferivo. Certo, la scuola, le coordinate sono rimaste quelle fondamentali, ma in generale tutto ciò che riesce a penetrare il mio animo, la mia sensibilità, riesce ad attrarre il mio interesse. Sopra tutto nel corso del mio programma, Symphony Of Silence, cerco di rendere partecipe l'ascoltatore invitandolo ad allargare quanto più possibile l'orizzonte delle proprie preferenze. Senza forzature. Semplicemente, esiste la Musica, che ogni uno deve accogliere assecondando le proprie personali predisposizioni.

Accade anche quando scrivo un articolo, o mi applico in una recensione. Cerco di far emergere le emozioni che ho provato all'ascolto di quel preciso disco. E di trasmetterle all'eventuale lettore.

Rock Impressions è una buona palestra ove coltivare la propria anima musicale. E sono felice di farne parte, compatibilmente coi miei impegni. E' un ulteriore stimolo all'approfondimento, alla crescita, alla maturità, processo che non deve mai arrestarsi, mai! Fra queste righe, nelle pieghe di ogni pezzo, troverete certamente lo stile di ogni estensore, ma l'esposizione sarà sempre basata sui principi di una corretta informazione.

E che la Musica sempre vi sia vicina. Trattatela come si conviene!

Adriano HADRIANUS Moschioni

Ringraziamenti:

Il primo e più sentito va a Roberto Sacchi che ha realizzato in modo impeccabile la struttura di questo sito.

Il secondo va a Klaus che mi ha dato la possibilità di iniziare l'avventura su Flash, non gli sarò mai grato abbastanza.

Ovviamente ringrazio tutti i nostri lettori, questo sito è per voi.

Ricerca personalizzata

| Home | Articoli | Interviste | Recensioni | News | Links | Art | Rock Not Roll | Live | FTC | Facebook | MySpace | Born Again |