Rock Impressions

Extol EXTOL - Synergy
Century Media

Terzo full-length per il quintetto norvegese uscito appena un anno dopo il precedente “Undeceived” e secondo dopo il passaggio dalla piccola se pur importante Solid State Records (ricordiamo che ha lanciato bands come Zao, Blindside, Demon Hunter e Project 86…) alla Cenury Media.

I nostri da sempre hanno una molteplicità di influenze, dal death-black al dark-doom, passando per un metal progressivo sempre ultra tecnico, senza dimenticare qualche passaggio acustico, ed ottenendo sempre un ottimo risultato.

Complessità ed ordine compositivo, continui cambi di tempo ed aperture melodiche, sono le caratteristiche di Synergy, un album davvero molto bello e vario. Possiamo ricordare in particolare “Grace for succession”, “Psycopath”, “Emancipation” per le interessanti e ben riuscite aperture melodiche anche se davvero tutti i brani sono su altissimi livelli. La scalata degli Extol continua, ancora una volta sono riusciti a migliorarsi grazie anche al reinserimento del vecchio chitarrista e compositore, Ole Borud a discapito di Tor Magne S.Glidje e ad inserirsi così ormai stabilmente nell’olimpo dei grandi del death metal. MP

Sito Web


Indietro alla sezione E
Indietro alle recensioni di Rock Not Roll

| Home | Articoli | Interviste | Recensioni | News | Links | Chi siamo | Rock Not Roll | Live |