Rock Impressions

Human Beast HUMAN BEAST - Volume One
Decca


Questo disco è un vero e proprio oggetto da culto per gli amanti del dark rock. Gli Human Beast erano un trio composto da Gillies Buchan alla chitarra, Edward Jones al basso e John Ramsey alla batteria, con il contributo di un quarto elemento, David McNiven (dei Bread, Love & Dreams), al clarinetto. Il gruppo ha realizzato questo unico album, che può tranquillamente essere collocato al fianco di capolavori come Sacrifice dei Black Widow e l’omonimo debutto dei Black Sabbath.
L’anno di pubblicazione è quello giusto, siamo infatti nel 1970 e la musica è intrisa di psichedelia con irresistibili venature hard rock.

Il disco col tempo è diventato un oggetto da culto anche se è possibile trovare delle ristampe su cd, comunque abbastanza rare (anche se io ne ho trovata una senza troppa fatica e ad un prezzo più che ragionevole). Il sound come dicevamo è molto datato ed è basato su una chitarra hendrixiana che spazia su tappeti ritmici talvolta selvaggi e talvolta onirici. Fin dall’iniziale “Mystic Man” con il wah-wah e dei breaks orrorifici ci troviamo catapultati in un mondo oscuro pieno di funesti presagi. Il secondo brano è sorretto da delle melodie orientali, ma la linea melodica del cantato è molto straniante e malsana e crea un’atmosfera altamente suggestiva. Il primo lato si chiude con la sperimentale “Brush With the Midnight Butterfly”, con una perfetta fusione fra l’hard rock e la psichedelia, un brano veramente massiccio.

Il lato B si apre con la suadente “Maybe Someday”, sospesa in un clima sognante e irreale. Ma le cose cambiano repentinamente con “Reality Presented As an Alternative”, dalla struttura quasi prog ed in effetti alcuni passaggi sono incantevoli. “Naked Breakfast” è carina, ma risulta quasi un riempitivo rispetto ai titoli che l’hanno preceduta. Chiude “Circle of the Night”, col suo ritmo ossessivo che altri sapranno capitalizzare.

E’ un vero peccato che questa formazione abbia lasciato questa unica testimonianza, ma gli sforzi necessari per procurarsi questo titolo sono spesi veramente bene. GB


Indietro alla sezione H

Indietro a Born Again

 

Ricerca personalizzata

| Home | Articoli | Interviste | Recensioni | News | Links | Art | Chi siamo | Rock Not Roll | Live | FTC | Facebook | MySpace | Born Again |