Rock Impressions

LOVELESS - Star Rover
Euphonious

E' strano, ma mi sorprende ancora quando un gruppo come questo riesce ad ottenere un contratto discografico.

Ovviamente è il momento di grazia del gothic metal che partorisce gruppacci come i Loveless. I brani sono di una piattezza disarmante e quasi non trovo le parole per descriverli. Eppure al quarto brano inizio a ricredermi, "Always There" è un gran pezzo, molto ottantiano, ma qualcosa mi dice che l'ho già sentito, che non c'entra nulla col resto del repertorio: per forza, è una cover dei Rose Of Avalanche!

Il resto è sempre il solito gran giro di basso accompagnato da un riffing metallico e voce malinconica da sfigato cronico: ma tenetevele voi le vostre sfighe (che ognuno, purtroppo, ci ha già le proprie). Il brano "Deceiver" si discosta lievemente dalla mediocrità dell'album, grazie alle sue atmosfere sognanti e vagamente solenni, ma è troppo poco e mentre scorre "Love Entombed", che recita "death is the only way to be with you" su di una specie di marcia funebre senza vigore capisco che non posso proprio salvare questo disco.

Meglio passare oltre che, per fortuna, ci sono artisti molto più interessanti. GB



Indietro alla sezione L

| Home | Articoli | Interviste | Recensioni | News | Links | Chi siamo | Rock Not Roll | Live |