Rock Impressions

Nnecra Packe NNECRA PACKE - Paracelse
Musea

L'inizio anonimo di questo CD (si tratta solo dei primi due minuti) mi aveva indisposto tanto che mi stavo preparando ad una irrimediabile stroncatura, ma brano dopo brano sono rimasto letteralmente folgorato dalla forze espressiva sprigionata da questo folle gruppo.

Provate a immaginare se i King Crimson di Red si dovessero fondere coi Bauhaus di In The Flat Field? E' sicuramente difficile concepire con la fantasia cosa potrebbe uscire da due mondi così distanti (ma non poi così tanto come si potrebbe credere) e i Nnecra Packe sono riusciti a coniugare due gruppi immensi sfornando un disco ostico, carico di una violenza inaudita, al limite della capacita d'ascolto.

Il loro prog sperimentale e sofferto, acido e malsano è un vulcano in eruzione, vicino per certi versi a lavori recenti come il superlativo Nucleus degli Anekdoten, ma ancora più aggressivo, tormentato e angoscioso ed è proprio la lezione della dark wave che fa la differenza. Nelle poche note a mia disposizione non vengono citati riferimenti al movimento dark, ma i roboanti giri di basso, i ritmi tribali delle pecussioni, l'utilizzo di un'elettronica claustrofobica e le atmosfere estremamente cupe sono dei riferimenti fin troppo espliciti e negarli sarebbe ridicolo. Le otto composizioni strumentali presenti sul CD hanno il potere di inchiodare l'ascoltatore e di ammutolirlo, questo è un disco che si ama o si odia e che non può lasciare indifferenti.

Certo non è un disco facile o riposante, ma ha dei contenuti estremamente interessanti, è un disco scomodo e per questo immenso. GB



Indietro alla sezione N

| Home | Articoli | Interviste | Recensioni | News | Links | Chi siamo | Rock Not Roll | Live |