Rock Impressions

Jean-Luc Payssan - Pierrots & Arlequins JEAN LUC PAYSSAN - Pierrots & Arlequins
Musea

Distribuzione italiana: Frontiers
Genere: Prog
2005

Gli appassionati di prog francese sicuramente hanno già sentito il nome dei Minimum Vital, in attività fin dalla fine degli anni ’80, e forse anche del progetto medievale parallelo dei Vital Duo. Dietro a tutto c’è la fervida mente di Jean-Luc Payssan, una specie di Branduardi d’oltralpe. Questo è il suo primo disco solista dove ritroviamo vari elementi espressi anche nei Vital Duo. Ad accompagnare il nostro troviamo il fratello Thierry alle tastiere, Sonia Nedelec alla voce e Bernard Milon al violino, che intervengono solo in alcuni brani del cd.

Il disco si compone di quattordici traccie di cui alcune molto brevi, altre più complesse e strutturate, ma tutte all’insegna della ricerca musicale tesa alla riscoperta delle musiche antiche, ovviamente Payssan suona principalmente strumenti acustici d’epoca, descritti brevemente nel booklet. Grande poesia e incanto, atmosfere sospese in un passato dimenticato, ma che ha forgiato la nostra cultura. A volte il disco è un po’ lento, ma questa è musica da assaporare senza fretta, bisogna lasciarsi trasportare dal piacere dell’ozio operoso.

Questo non è un disco per tutti, ma tutti siamo eredi di questa tradizione e andare alle radici della nostra cultura potrebbe essere un’esperienza indimenticabile, sicuramente arricchente. GB



Indietro alla sezione P

| Home | Articoli | Interviste | Recensioni | News | Links | Chi siamo | Rock Not Roll | Live |