Rock Impressions

Andersen - Laine - Readman ANDERSEN - LAINE - READMAN
Three
Frontiers

Il tastierista Danese Andrè Andersen ha classe e talento da vendere. Come non ricordare certi capolavori come “Moving Target”, “Paradox” e “The Mission” con il gruppo madre Royal Hunt? Siamo ammaliati dal suo neo classicismo, dalle sue scorribande sui tasti d’avorio, leggiadre e veloci, forse proprio per questo le nostre esigenze sono cresciute proporzionalmente ai suoi lavori. In questo progetto si avvale della collaborazione di due noti cantanti Hard Rock, il singer dei Danger Danger Paul Laine e quello dei Pink 69 David Readman, mentre completano la formazione Kaj Laege (batteria), Kenny Lubke (cori) e Bjarke Lubke agli assolo di chitarra, vera sorpresa del disco.

In “Three” ci sono dieci buone Hard Rock songs, dal suono più che pulito e penetrante, ben eseguite e facili da memorizzare. Impossibile non accostare il sound a certi Rainbow o ad alcuni passaggi alla Malmsteen, quello più sinfonico.
Le linee vocali sembrano vivere di luce propria, migliori quelle di Laine, come nelle buone “The Way It Goes” e “Tell Me Your Lies”, ma anche David Readman riesce a farsi apprezzare nell’ottima performance di “Straight To The Heart”. Allora questo sembra avere tutte le carte in regola per essere un grande disco, almeno così appare, ma in realtà al termine dell’ascolto rimane come un senso di incompiutezza.

E si, personalmente da Andrè mi aspetto molto di più che un discreto disco di Hard Rock neoclassico, proprio per i motivi di cui sopra. Tutto questo nulla toglie alla bellezza di certi passaggi che, non saranno memorabili, ma certamente al di sopra di moltissime altre produzioni del filone in esame. Vedete voi. MS

Artisti correlati: Royal Hunt, Pink Cream 69



Indietro alla sezione A

| Home | Articoli | Interviste | Recensioni | News | Links | Chi siamo | Rock Not Roll | Live |