Rock Impressions

Cveau - In
CAVEAU - In
Alka Record Label
Distribuzione italiana: Alka
Genere: Alternative / Rock Italiano
Support: mCD - 2014


I Caveau sono nati a Pesaro nel 2013 e alla fine dell’anno successivo hanno dato alle stampe questo primo album. La band è formata da Valentina Clizia alla voce, Tiziano Casabianca alla chitarra, Massimiliano Cerri al basso e Nazzareno Ferri alla batteria. Nella bio non viene detto nulla sul loro passato. Il genere proposto è un rock a tinte scure cantato in italiano, i brani si alternano fra incursioni nella dark wave, con un’attitudine alternative e richiami pop.

Apre “Anti-Gone”, l’influsso dark ottantiano appare subito in evidenza, sottolineato dal ritmo tribale della batteria, dal basso pulsante e da una chitarra acida e tagliente, il cantato è leggermente ermetico e il significato del testo va intuito tra versi non sempre leggibili, anche se nel complesso il tutto ha un suo fascino. “Entra” ha un testo ancora più onirico e stralunato, però la musica ha un forte spessore e trascina all’ascolto attento. Particolare la struttura di “Bicchieri Rotti”, con un’alternanza di parti più tranquille e altre molto ruvide. Le canzoni si susseguono e se le parti musicali mi coinvolgono sempre di più, faccio invece fatica a lasciarmi coinvolgere dai testi, anche se il cantato di Valentina mi piace, però se si ascolta il tutto senza pesare troppo le parole, allora inizia a scorrere con più fluidità.

Trattandosi di un primo album è doveroso concentrarsi sulle potenzialità, più che sul risultato, e se è vero che alcune cose a mio parere andrebbero aggiustate, è anche vero che musicalmente l’impressione è di una band con tante cose da dire. GB




Flash Forward Magazine

Indietro a Ultime Recensioni


Indietro alla sezione C