Rock Impressions

PMS - Premenstrual Syndrome PMS - Premenstrual Syndrome
Ark Records
Distribuzione italiana: Masterpiece
Genere: Ethereal / Trip Hop / Neoclassica
Support: CD - 2016


Le PMS sono un duo napoletano composto da Caterina Bianco e Martina Mollo. Principalmente Caterina suona il violino e Martina il pianoforte, ma si occupano anche del canto, di effetti elettronici e delle ritmiche ottenute con drum programming. Conosciutesi in conservatorio, si sono progressivamente allontanate dalla musica classica, per avvicinarsi alla sperimentazione, senza però rinnegare le loro radici. Varie esperienze le hanno portate ad accostarsi al dark e a collaborare con Ashram, Edo Notarloberti e altri ancora. Il risultato è un sound che incorpora molte influenze, dalla musica tradizionale napoletana alla classica, dal rock al progressive, passando per il trip hop, Bjork e le nuove frontiere del rock post moderno, senza porsi dei limiti alcuni.

Il primo brano “Ce sta ‘o Sole” inizia in modo intimista, col piano in evidenza, poi entra la voce con un cantato in napoletano che presto viene seguito da elementi elettronici che ne aumentano l’intensità, un brano che ha una profonda forza espressiva. “Lontano” è ancora più penetrante, con dei colpi percussivi che scuotono l’anima, poi un tappeto di effetti e la magia del violino unita a quella del pianoforte, musica che non lascia indifferenti. “Bucie” è ancora più dura, con delle dissonanze che rafforzano la carica emotiva, una musica piena di tensione e di forza, nonostante una delicata raffinatezza femminile, che in qualche modo rende gentili i temi trattati. Questo gioco che porta a mescolare tradizione napoletana, classica, elettronica, dark e gusto per la sperimentazione pervade tutti e sei i brani, che sono complementari tra loro e insieme disegnano un ordito ricco di sonorità piene di gusto.

Un debutto sorprendente, due musiciste al tempo stesso raffinate e ruvide, molto brave a dare spessore alla loro musica, ma al tempo stesso riescono a graffiare l’animo di chi ascolta, col desiderio di lasciare una traccia nel cuore, un seme che chiede di diventare albero. GB

Sito Web




Flash Forward Magazine

Indietro a Ultime Recensioni


Indietro alla sezione P