Rock Impressions

Torpedo - Terrastation TORPEDO - Terrastation
Way Out
Distribuzione italiana: si
Genere: Dub Punk / Drum 'n' Bass
Support: CD - 2009

Dopo l'album intitolato "L'Ingranaggio" e datato 2005, i romani Torpedo tornano con un lavoro itnenso e sfavillante. "Terrastation" è un concentrato coinvolgente di sperimentazione drum'n'bass, elettronica, post-punk e ska, in una miscela pulita e tutta italiana, in chui l'hip hop si fonde col rock e il pop. In un'Italia in cui in pochi parlano di sociale, e l'hip hop ha perso la propria valenza culturale a favore dell'esaltazione dei singoli suoi interpreti, e dove lo ska è purtroppo inteso solo come divertimento e non ragionamento, i Torpedo ci dimostrano che non tutto è perduto e che le buone intenzioni, se validamente portate a termine, vanno assolutamente premiate. Come le loro.

Così da "Alto Voltaggio", ritmata e briosa, a "Sempre La Stessa Musica" che ilustra la realtà contemporanea della musia italiana, non senza giuste riflesisoni su quanto tale realtà sia spesso decadente. Poi la title-track, misteriosa e hip-hop a tratti, e "Una Partita Alle Slot", che ricorda gli Africa Unite. Poi "Come Una Cavia" rimaterializza un sostanzioso e buon reggae contemporaneo, "Nel Ventre Della Balena" vive nei rintocchi gravi del sound, "Confini" è frutto della collaborazione con Lee Perry e "Passo Dopo Passo" un post-punk con tratti folk e sintetici. Ottima. Infine è geniale "La Musica Nel Sangue" per sonorità, crescendo emotivo, invenzione, blues fumoso alternato a sincerità ska a veicolare un songwriting attento e distinto.

Originalissimi e coinvolgenti, in attesa di vederli live, su disco colpiscono per creatvità! IR

MySpace


Indietro alla sezione T

 

Ricerca personalizzata

| Home | Articoli | Interviste | Recensioni | News | Links | Chi siamo | Rock Not Roll | Live | FTC | MySpace | Born Again |