Rock Impressions

Kansas - The Prelude Implicit KANSAS - The Prelude Implicit
Inside Out
Genere: Prog
Support: CD - 2016


Strana storia quella dei Kansas, questa band americana ha oltre quarant’anni di vita sulle spalle, anche se non pubblicava un album in studio da circa sedici anni. Sono considerati gli alfieri del prog americano, ma hanno fatto successo quando in Europa il prog stava per collassare e in realtà in America non c’è mai stato un vero movimento prog, anche se non sono mancati nomi illustri come Pavlov’s Dog, Happy The Man e Rush, altri meno conosciuti come Starcastle, Mirthrandir, Neil Merryweather, i primi Ambrosia e Valhalla, poi ci sono tutta una serie di band a cavallo tra tensioni prog e aperture melodiche e class rock, per le quali spesso si è usato il termine pomp come ad esempio per gli Angel, ma questa è un’altra storia.

In questo mare agitato i Kansas si sono imposti con due album in particolare e con una canzone che ad oggi è una delle più trasmesse dalle radio di rock, “Carry on Wayward Son”, l’uso del violino e delle strutture melodiche molto complesse hanno fatto il resto, anche se ci sono stati momenti in cui il gruppo sembrava cercare più di mettersi in mostra e stupire con trovate tecniche, piuttosto di scrivere musica che arrivasse al cuore degli ascoltatori, ciononostante hanno venduto milioni di dischi.

Il silenzio lungo sedici anni è di quelli che fanno rumore, ma penso che pochi si aspettassero questo nuovo capitolo prodotto dalla Inside Out. La versione standard del disco prevede dieci brani (sappiamo che l’Inside Out ama realizzare più versioni con diversi formati e con bonus aggiuntive). Devo dire che sono rimasto molto colpito dalla musica ascoltata, i Kansas sono tornati in grande forma, con un disco bello dall’inizio alla fine. Brani ora ariosi e lirici, ora più rock con diverse parti decisamente hardeggianti, ma tutti molto ben congegnati, con melodie splendide e arrangiamenti stellari. I fans hanno atteso davvero molto tempo, ma pare che ne sia valsa la pena, i Kansas appaiono in forma smagliante e questo nuovo album farà battere forte il cuore. GB

Altre recensioni: Device Voice Drum




Flash Forward Magazine

Indietro a Ultime Recensioni


Indietro alla sezione K