Rock Impressions

Magia Nera - L'Ultima Danza di Ophelia MAGIA NERA - L'Ultima Danza di Ophelia
Akarma /
Black Widow Records
Genere: Dark Rock
Support: CD - 2017


La Akarma si è distinta negli anni per la capacità di proporre ristampe di dischi sempre più rari, la Black Widow è un’istituzione per tutti gli appassionati di dark prog, insieme hanno dato una seconda chance a questa band spezzina nata alla fine degli anni ’60, che però non era mai riuscita a pubblicare l’esordio nonostante una buona partenza e l’interessamento di De Scalzi.

I nastri originali sono andati distrutti in un incendio, quindi la band si è riunita per dar nuova vita ai brani del periodo. Questo titolo è carico di nostalgia e sonorità del passato. Prog oscuro con con accenti hard, fondamentalmente blues, che pesca da Led Zeppelin, Deep Purple, Uriah Heep (di cui troviamo la bella cover di “Gipsy”), Black Sabbath e altri e che oggi può suonare un po’ naif, ma che fotografa un’epoca di sperimentazioni e ricerche, dove l’esoterismo era più che altro un mezzo per sfuggire alla banalità della maggior parte della musica pop del periodo. Riff di chitarra secchi ed ossessivi, costruiti su tappeti di tastiere epicamente oscure, i testi sono in italiano e sono carichi di riferimenti gotici, sembra quasi di ascoltare la trasposizione musicale di certa filmografia horror settantiana e devo dire che le atmosfere ricreate dal gruppo sono convincenti.

L’Italia si conferma una miniera di talenti, alcuni riconosciuti, altri ancora da scoprire o riscoprire. Grazie al lavoro di case discografiche piene di passione, l’avventura può continuare. GB




Flash Forward Magazine

Indietro a Ultime Recensioni

Indietro alla sezione M